Il Panico

Un Attacco di Panico si caratterizza per un periodo preciso di intensa paura o disagio che si manifesta in associazione a sintomi somatici e/o cognitivi.

  • —  Ha un inizio improvviso
  • —  Raggiunge rapidamente la massima intensità
  • —  Si risolve mediamente in 5-20 min
  • —  Può esordire in situazioni inaspettate

I sintomi tipici di un Attacco di Panico sono di seguito elencati

Sintomi cardiorespiratori Sintomi gastrointestinali Sintomi vestibolari Sintomi Psicosensoriali
Tachicardia Nausea Sensazione di instabilità Derealizzazione
Oppressione al petto Vomito

Vertigini

Depersonalizzazione
Affogare Mal di stomaco Sensazione di svenimento Disorientamento
Dispnea Tensione e/o dolori addominali   Sensazione di "camminare sulla gommapiuma"
      Gambe molli

Spesso questi sintomi vengono esasperati quando si inizia a respirare con una frequenza e/o una profondità eccessiva rispetto ai bisogni dell’organismo. Tale meccanismo si chiama Iperventilazione ed ha l’effetto di peggiorare le sensazioni corporee e psicologiche che si provano durante un attacco di Panico. Respirando in questo modo il dislivello nel sangue tra Ossigeno e Anidride carbonica aumenta con l’effetto di restringere i vasi sanguigni, in particolare quelli che portano il sangue in certe aree  del cervello con conseguente rilascio di ossigeno.

In un Attacco di Panico i sintomi tipici insorgono improvvisamente e raggiungono la massima intensità nell’arco di 5-10 minuti.

Frequentemente si mettono in atto delle strategie per far  fronte a questa paura intensa e la più comune è quella di allontanarsi velocemente dalla situazione in cui si sperimenta l’Attacco stesso.

In situazioni estreme la paura di avere un nuovo Attacco di Panico porta a rinchiudersi in casa o a ricercare il sostegno di qualcuno (marito,moglie, amica/o) perdendo sempre di più l’autonomia  e il piacere di fare le cose. Si sviluppa quindi un vero e prorio disturbo di Panico con Agorafobia.

Si perde la fiducia in se stessi….

Si diventa schiavi del problema alimentando una tristezza che a volte può condurre ad una vera e propria Depressione.

Ci si sente in gabbia, non compresi , soli….